Mai come ora si parla di prevenzione, di buone norme per evitare il peggio. Proprio in questo periodo, la prevenzione è più che mai indispensabile, come ci ha insegnato la dura esperienza creata dal COVID-19. Zero baci, zero abbracci, zero assembramenti. Niente di niente! E poi lavare spesso le mani, anche con una certa accortezza. È difficile, ma se necessario si DEVE fare. Punto. Senza nemmeno essere troppo seccati, perché la prevenzione è un’opportunità enorme e preziosa. E proprio la prevenzione è stata la protagonista di uno degli ultimi progetti arrivati in Esclama.

AUSL Romagna ci ha scelto per la nuova campagna di sensibilizzazione alla prevenzione del tumore al colon retto. Convincere quel 50% di uomini e donne – tra i 50 e i 69 anni – a fare il test del sangue occulto è l’obiettivo e la sfida. Come funziona? L’AUSL manda una lettera con l’invito a ritirare il kit per il prelievo di un campione di feci in farmacia. Si tratta di uno screening indolore, da fare con i propri tempi e comodamente da casa, è gratuito e salva la vita. Il problema, però, è che questa lettera resta dimenticata e la cosa più grave è che nel dimenticatoio ci finisce la propria salute. 

La prevenzione gestita dalla Sanità Pubblica è un’opportunità troppo grande per non essere sfruttata.

A volte è meglio essere diretti.

Essere diretti è stato un approccio condiviso anche dai referenti dell’AUSL. Volevamo mandare un messaggio e volevamo che quel messaggio arrivasse subito a destinazione, senza se e senza ma. Forte e chiaro!

Da qui è nato lo slogan PARATI IL COLON che dà il nome a tutta la campagna, on air da febbraio 2020.

Pronti a partire… ma da dove?

La strada giusta – come spesso accade – l’abbiamo trovata in una sinergia tra diversi mezzi di comunicazione.

2 canali social. 1 sito. 4 eventi sul territorio.

Ovviamente gli eventi, come si può ben immaginare, hanno avuto una battuta d’arresto a causa del coronavirus.

I social

Alla base di tutto c’è un concetto inattaccabile: pararsi il colon conviene perché può salvare la vita. Cercheremo di dare voce a questo tipo di prevenzione con contenuti informativi dal tono fresco, diretto e senza terrorismi.

La prevenzione è una cosa seria e incredibilmente vantaggiosa, perché evita che un problema più grave insorga o peggiori. Quindi va vissuta con un pizzico di leggerezza!

Vogliamo parlare ai diretti interessati, ma anche a tutte le persone intorno a loro: chiunque può e deve essere portavoce di un messaggio importante come questo.

Il sito

www.paratiilcolon.it

Il punto di riferimento di tutta l’operazione. Diretto, chiaro, ma soprattutto interattivo. Ogni visitatore avrà la possibilità – attraverso alcuni materiali scaricabili – di partecipare in prima persona alla diffusione di questo messaggio.

Gli eventi

Se l’allerta COVID-19 dovesse calare in modo considerevole da non mettere a rischio la sicurezza delle persone, ci sarebbero in programma momenti di informazione nelle principali città romagnole, collegati ad azioni di guerrilla marketing per attirare l’attenzione e coinvolgere.

L’AUSL ROMAGNA con la campagna di sensibilizzazione “PARATI IL COLON” vuole raggiungere tutte le persone interessante, informarle, convincerle e – soprattutto – rassicurarle.


Per le cose serie ci trovi su Linkedin.

Per quelle meno serie su Instagram e Facebook.